Madre di Dio di Kazan

Madre di Kazan 2010
Madre di Dio di Kazan 2010

MADRE DI DIO DI KAZAN
Kazan, antica capitale dei tartari sul Volga, fu conquistata nel 1555 da Ivan IV il Terribile.
Nel 1579 un incendio distrusse una parte della città e, a una bambina di dieci anni, apparve la Vergine che le ordinò di mostrare alle autorità ecclesiastiche, il luogo dove era stata sepolta un’icona miracolosa sotto le macerie; ma non fu creduta.
Allora, insieme alla madre scavarono e ritrovarono l’icona, sotto la stufa della casa, dove era stata nascosta per difenderla dai tartari.
L’icona fu trasportata in processione nella Cattedrale di Kazan e avvennero numerosi miracoli.
Nel luogo del rinvenimento, Ivan IV il Terribile, fece costruire un monastero nel quale fu sistemata l’icona.
Nel 1594 lo zar Fëdor Ivanovic fece costruire una grande chiesa in pietra, dedicata all’Assunzione dove l’icona fu posta definitivamente.
Si stabilì la festa della Vergine di Kazan, l’8 luglio. Nel 1612 l’icona accompagnò l’esercito russo quando Mosca fu liberata dai polacchi.
Pietro il Grande la fece portare a San Pietroburgo, e posta nella cattedrale della Madre di Dio di Kazan.
Si suppone che in questo periodo l’originale sia bruciato in un incendio e sostituito da una copia, a sua volta, rubata.

L’icona mostra solo una parte della forma originale dell’Odighitria, infatti, non si vede né la mano sinistra della Madre che porta il Bambino né la mano destra che lo indica e la mano sinistra di Gesù, che porta il rotolo delle Scritture è coperta dall’ himation.

Gloriosa Madre di Gesù, che «procedi davanti al popolo di Dio sulle vie della fede,

dell’amore e dell’unione con Cristo» sii benedetta!

Ti chiamano beata tutte le generazioni,

perché «grandi cose ha fatto in Te l’Onnipotente e Santo è il suo nome» .
Sii benedetta e onorata, o Madre, nella tua Icona di Kazan,

in cui da secoli sei circondata dalla venerazione e dall’amore dei fedeli ortodossi,

essendo diventata protettrice e testimone delle particolari opere di Dio nella storia del popolo russo, a noi tutti molto caro.
O Vergine gloriosa e benedetta, Signora, Avvocata e Consolatrice nostra,

riconciliaci con il tuo Figlio, raccomandaci al tuo Figlio, presentaci al tuo Figlio! Amen.
(San Giovanni Paolo II)

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...